Franziska – Marco Cannavò – Oscar Celestini

Franziska
Nome d’arte di Francesca Casano, nata a Ronciglione (VT), classe ’88.
Inizia fin da piccolissima a disegnare sulla carta da parati della sala della nonna, giustificando l’impeto con un “papà, papà, da grande voglio fare l’artista!”.
Passa l’infanzia ancora a disegnare e a giocare con qualsiasi tipo di animale domestico, finché il fumetto comincia a far capolino nel suo mondo, non più solo come piacevole lettura ma anche come attività. Al liceo, infatti, entra a far parte del giornalino scolastico proprio grazie alle strisce umoristiche che creava per fare il verso ai professori più particolari, divertendo anche i compagni più gnegnegne.
Trascura l’attività poi per qualche anno, periodo di perdizione durante il quale si laurea in architettura, fa un tirocinio in uno studio che si occupa di recupero e restauro architettonico e via con l’esame di abilitazione alla professione di architetto.
Qualcosa storce, anzi, forse manca proprio. Così la prima passione rincalza, imponendosi sulla confusa neo-architetta e facendole intraprendere “seriamente” la strada per divenire fumettista. A 29 anni conclude un percorso di 2 anni alla Scuola Internazionale di Comics, diplomandosi col massimo dei voti e durante i quali spamma, come non ci fosse un domani, strisce umoristiche in ogni pertugio del web, conquistando il suo seguito di fans e followers, soprattutto grazie ai personaggi di Principene e Turchese (come non amarli?).
Successivamente, oltre a vari lavori come quelli di grafica e di insegnante, dal 2019 trova finalmente il suo posto anche come architetto nel mondo delle ristrutturazioni e design d’interni, collaborando per molti progetti nella capitale con Facile Ristrutturare spa – prima azienda in Italia per le ristrutturazioni “chiavi in mano” – e lavorando in proprio invece nel Viterbese.

Marco Cannavò
Nasce nel 1974.
Ha scritto la saga di “Crom il segreto dell’Acciaio”, il primo fumetto cave-heroic; ha scritto un racconto sui Pirati con le illustrazioni di Sergio Toppi; ha vinto il primo contest su Dylan Dog con la storia “La Bellezza del Demonio” assieme a Sudario Brando; ha scritto il graphic novel sul calciatore Fabrizio Ravanelli e Tzitzimime un horror in collaborazione con Francesco Biagini.
Nel 2016 con Filippo Peppo Paparelli pubblica Mafia Vs Alieni.
Nel marzo 2018 esce Justice Farm, con disegni di Martina Di Luzio, fumetto che viene segnalato e consigliato dal MiBACT.
Nel 2019 pubblica la storia breve “Il Passeggero” per il progetto internazionale Open Art Week.
È direttore artistico di importanti mostre espositive, organizzatore di diversi festival del fumetto, curatore e redattore di riviste specializzate e collane editoriali.

Oscar Celestini
Nato a Viterbo nel 1984, inizia a pubblicare nel 2003 disegnando e autoproducendo il fumetto Maybe scritto da Lisa Massei.
Nel 2004 collabora con la casa editrice Il Foglio Letterario come copertinista e pubblica Sangue Tropicale scritto da Gordiano Lupi.
Dal 2005 inizia a disegnare per la rivista X-Comics edita da Coniglio Editore.
Dal 2006 inizia anche la sua carriera da colorista, collaborando con varie realtà tra cui StarComics (Agenzia Incantesimi, disegnato da Gianni Sedioli), Giochi Preziosi (Gormiti, Cuccioli cerca amici, Dinofroz) e De Agostini. Entra in DC Comics colorando la serie Vertigo Unknown Soldier su disegni di Alberto Ponticelli. Successivamente colora per numerose case editrici di tutto il mondo: Image (USA), Soleil (Francia), Le Lombard (Belgio), Sergio Bonelli (Italia).
Nel 2013 disegna la miniserie americana di 3 numeri Zombies The Cursed (Zenescope Entertainment). In seguito realizza alcune copertine e un numero di Captain Action per la Moonstone Books (USA).
Dal 2014 collabora con la rivista inglese CerealGeek per la quale realizza copertine e illustrazioni. Oltre a questo, nel 2015 inizia a sviluppare videogiochi indipendenti e app Android (delle quali realizza grafica, animazioni e programmazione).
Nel 2017 esce il suo primo videogioco su Steam, Mastema Out of Hell, pubblicato da Forever Entertainment.
Nel 2019 esce il suo fumetto d’autore Leone Bianco (autoprodotto). Nello stesso anno illustra il fumetto tratto dal videogioco Blasphemous (The Game Kitchen).
Attualmente disegna per Interweb Comics (USA) e colora Tex per Sergio Bonelli Editore.